Stampa questa pagina
La dermatite atopica (DA) è una frequente malattia cutanea caratterizzata da un difetto della barriera cutanea e del sistema immune che stimola la crescita di vari microrganismi. Alcuni studi suggeriscono che nei pazienti con DA c’è una significativa riduzione dei livelli di vitamina D e di catelicidina. Si è anche detto che la somministrazione di vitamina D nei pazienti con DA aumenta nettamente i livelli di catelicidina con un possibile vantaggio nella difesa della cute contro agenti infettivi. Nell’attuale studio si somministra vitamina D3 a bambini con DA e si indaga la sua abilità a ridurre il rischio di infezione nei bambini con DA osservando la colonizzazione dello Stafilococco aureo. Dopo opportuno campionamento si esegue uno studio sperimentale, randomizzato, a doppio cieco su 20 pazienti con DA che soddisfano i criteri di inclusione, giunti all’osservazione nell’Ambulatorio di Dermatologia Pediatrica del Dr. Soetomo General Hospital Surabaya. Nel gruppo in esame si somministra uno sciroppo di vitamina D e nel gruppo di controllo uno sciroppo placebo. Si esegue esame batteriologico da cute lesionale prima e dopo somministrazione dello sciroppo. Nel gruppo cui si somministra vitamina D si osserva una significativa diminuzione della colonizzazione da Stafilococco aureo, mentre non si osserva alcuna variazione della colonizzazione nel gruppo che assume il placebo. L’indagine statistica mostra una significativa differenza tra il gruppo in esame e quello di controllo per quanto riguarda la colonizzazione dello Stafilococco aureo. Questi risultati portano alla conclusione che la somministrazione di vitamina D3 nei bambini con DA riduce la colonizzazione da Stafilococco aureo senza alcun effetto collaterale.

Informazioni aggiuntive

Accedi o Registrati per visualizzare il contenuto