Stampa questa pagina
Le pustole della varicella possono lasciare delle cicatrici, indipendentemente dal loro diametro, come dimostra la variabile estensione delle cicatrici stesse e, soprattutto, indipendentemente dal grattamento, come dimostra la loro distribuzione anche in sedi difficili da grattare.
Come tutte le cicatrici, anche quelle da varicella possono essere atrofiche, normotrofiche o ipertrofiche (3), raramente cheloidee (2). La sede influenza il tipo di cicatrice, visto che al volto le cicatrici di varicella e di acne sono di solito atrofiche, mentre al tronco, soprattutto nella parte alta, le cicatrici di entrambe le malattie sono di solito ipertrofiche (1).
Anche al cuoio capelluto, che è sede elettiva delle lesioni di varicella, le cicatrici della malattia possono essere ipertrofiche, come l’attuale caso dimostra.

Informazioni aggiuntive

  • Come citare: Eur. J. Pediat. Dermatol. 29, 118, 2019
  • Autori: Bonifazi E.
Accedi o Registrati per visualizzare il contenuto