Stampa questa pagina
Il propranololo ha effetti collaterali inferiori di gran lunga ai corticosteroidi per os. Nel confronto con i corticosteroidi i lati negativi del propranololo sono la maggiore durata del trattamento e soprattutto il rimbalzo alla sospensione della terapia, segnalato per la prima volta nel 2009 (1). Un rimbalzo alla sospensione della terapia si ha nel 20-25% dei casi (2, 3). Un rimbalzo significativo si ha nel 15% dei casi (3). Il fattore più importante nel determinare il rimbalzo è la durata della terapia; per questo motivo la terapia con propranololo è stata prolungata fino al compimento dell’anno di vita e talora anche fino a 14-15 mesi. Sesso femminile, localizzazione al volto, presenza di una componente profonda (2, 3) sono fattori che aumentano il rischio di rebound. Infine, importanti sembrano sospensione brusca della terapia (2) e regressione inferiore al 30% dopo 1 mese di terapia (1).

Informazioni aggiuntive

  • Come citare: Eur. J. Pediat. Dermatol. 28, 246, 2018
  • Autori: Milano A.
Accedi o Registrati per visualizzare il contenuto