Stampa questa pagina
Il lichen planus pigmentosus, descritto per la prima volta in India, è più frequente nei soggetti con fototipo scuro. È caratterizzato da macule iperpigmentate precedute o meno da papule, è scarsamente pruriginoso e non interessa il cuoio capelluto, le unghie e le mucose; è più frequente nelle sedi fotoesposte ma è stato descritto anche in sedi coperte, soprattutto nelle pieghe (1). La malattia inizia come nel nostro caso in modo discreto e poi si estende lentamente e progressivamente; può durare anche decenni. La terapia topica immunosoppressiva con corticosteroidi e tacrolimus è poco efficace. Oltre alla forma diffusa sono state descritte eccezionalmnente delle forme segmentali: alcuni di questi casi sembrano avere una distribuzione blaschkoide e manifestarsi come forme superimposte a una malattia diffusa (2), mentre la distribuzione di altri casi non è né blaschkoide né zosteriforme.

Informazioni aggiuntive

  • Come citare: Eur. J. Pediat. Dermatol. 28, 122, 2018
  • Autori: Milano A.
Accedi o Registrati per visualizzare il contenuto